Corsi di educazione per cani e padroni

I corsi Doggy Park sono pensati principalmente per tutte le persone che in misura maggiore o minore vogliono migliorare la qualità del rapporto col loro cane.

Sono molto diversi dai classici corsi di addestramento,  nei quali al cane tenuto al guinzaglio vengono imposti con la forza i tipici esercizi di obbedienza militare tipo seduto, terra, piede ecc… indipendentemente da ciò che il cane prova, da quanto si stia divertendo, dal suo stato di ansia ecc…

 

Per noi l’obiettivo primario non è che il cane esegua degli ordini sotto comando, ciò che ci interessa è che cane e padrone possano vivere felicemente assieme, e sappiano come affrontare da vero team tutte le situazioni che si presentano nella vita reale.

Gli esercizi, che vengono comunque insegnati al cane (e al padrone), sono visti da noi come uno strumento del percorso educativo o rieducativo, un banco di prova per il binomio su cui esercitarsi per trovare il piacere di lavorare e agire assieme e di comportarsi come una squadra affiatata.  

E per questo al Doggy gli esercizi non vengono mai imposti con la forza ma insegnati al cane libero. Essendo libero di scegliere può scoprire che lavorare col proprio padrone e ascoltarlo può essere estremamente divertente. E in questo modo il padrone ha modo di imparare a farsi ascoltare dal proprio cane.

I nostri corsi dunque non hanno niente di militare, e se desiderate che il vostro cane si comporti come un soldatino terrorizzato, ebbene potete scordarvi di ricevere il nostro aiuto. Non tanto perché non sappiamo come si faccia, ma piuttosto perché ai nostri occhi il cane deve essere un amico, un compagno di vita, e con gli amici ci vuole amore, rispetto, complicità e intesa. La violenza non deve entrare nei rapporti di amicizia.

E del resto amore, sintonia e rispetto sono anche ciò che chiediamo ai nostri cani.

 I nostri corsi sono perciò un percorso (ai miei occhi affascinante) di conoscenza del proprio cane, mirati ad una maggiore intesa, complicità e reciproca comprensione. In sintesi ad una migliore qualità di vita assieme. E si basano esclusivamente su basi scientifiche. Vi spiegheremo i meccanismi di apprendimento (perché i cani sono animali altamente culturali)  e di scelta del cane, le dinamiche emotive, il fantastico mondo della comunicazione intra ed inter specifica.

L’obiettivo è quello di darvi gli strumenti teorici e pratici per capire veramente il vostro cane, per insegnargli tante cose e per migliorare

  • Le sue e le vostre competenze
  • La qualità della relazione con lui
  •  La capacità di comunicazione e di collaborazione
  • Il piacere di vivere assieme

 Tutti i corsi si svolgono senza l’uso della coercizione

Niente strattoni dunque, e ovviamente niente calci o pugni. Nessun uso di collari a strangolo, collari con le punte o collari elettrici.

Al Doggy è vietato maltrattare i cani, vi preghiamo di non insistere.

Si lavora esclusivamente con metodo gentile.

I corsi di educazione  sono aperti a cani di ogni razza e età.

 Tutti i corsi sono personalizzati ed iniziano con lezioni individuali. Nella prima fase vengono inoltre affrontati tutti gli eventuali problemi comportamentali e di gestione del cane in casa, in famiglia e nella vita di tutti i giorni. Tutto il programma viene personalizzato.

 Temi frequentemente trattati all’interno del corso

  •  la comunicazione: come farci capire dal cane e spiegargli cosa può e cosa non può fare senza aggredirlo o sgridarlo. L’uso della voce e le basi della comunicazione prossemica
  • la capacità di condivisione degli oggetti: come farsi dare le cose dal cane senza strappargliele dalla bocca.
  • i giocattoli e il gioco: come distinguere il gioco dagli altri comportamenti sociali. Come insegnare al cane a giocare con noi in modo corretto e divertendosi entrambi. Il gioco come risorsa
  •  il contatto fisico: come evitare che il cane morda le mani o abbia paura delle persone
  •  la gestione delle risorse nell’educazione e nell’apprendimento.
  • la prevenzione del disagio ambientale: come evitare che il cane entri in uno stato di agitazione e di ansia ogni volta che esce di casa.
  • le passeggiate: come impostare il rapporto fuori casa con e senza guinzaglio
  • la socializzazione guidata: l’impostazione del  rapporto con le persone e con i cani estranei alla famiglia. La capacità del padrone di guidare il comportamento del cane nel rapporto con gli altri. La tutela del cane
  • l’impostazione del richiamo: il rapporto tra cane e padrone in presenza di distrazioni, la capacità di venire come competenza specifica ed emotiva
  • affrontare le paure
  • affrontare i comportamenti di aggressività difensiva e appresa
  • i primi esercizi: seduto, terra e basi di condotta al piede. Il lavoro in obbedienza come divertimento e terreno di comprensione tra cane e padrone.

I commenti sono chiusi.