Clicker training

All’inizio per me fu clicker

Anni fa quando ancora non pensavo neppure lontanamente di occuparmi di educazione cinofila e cercavo disperatamente una attività che piacesse al mio Billy e che lo aiutasse a concentrarsi, a tranquillizzarsi e a divertirsi con me (Billy era un cucciolo terribilmente diffidente, ansioso e reattivo), fu il clicker ad aiutarci a tessere le basi del nostro rapporto. O meglio fu Alexa Capra che per prima mi insegnò ad usarlo, oltre ovviamente ad insegnarmi tante altre importantissime cose. Per il nostro rapporto fu una svolta, avevamo finalmente un terreno di lavoro nel quale impegnarci e divertirci assieme. Da allora ho usato il clicker, oltre che con i miei con centinaia di cani. E ho affinato la tecnica. Oggi Billy è un cane molto diverso e molto più felice di quanto non fosse all’inizio. E posso dire che è anche molto più istruito. Ecco gli esercizi che grazie al clicker training ha imparato a eseguire, in momenti di lavoro assieme fatti di puro divertimento

  • Seduto
  • Terra
  • Resta
  • Condotta a destra
  • Condotta a sinistra
  • Piede
  • Dai la zampa
  • Tocca la mano col muso
  • Torna al fronte
  • Target zampa
  • Spin (gira su te stesso in senso antiorario)
  • Turn (gira su te stesso in senso orario)
  • Back (fai tre passi camminando all’indietro)
  • Passa sotto le mie gambe da davanti
  • Passa sotto le mie gambe da dietro
  • Salta la gamba
  • Salta nel cerchio
  • Gira attorno a un oggetto (il puff in salotto, il mobile della cucina)
  • Suona la campanella
  • Up (fai un salto in avanti e tocca con le zampe anteriori il mio pugno teso)
  •  Lie down (coricati su un fianco con la testa distesa a terra)
  • Abbaia
  • Prendi (prendi in bocca un oggetto)
  • Porta (porta un oggetto)
  • Seduto tra le mie gambe
  • Terra tra le mie gambe

Cos’è il clicker?

La prima cosa da dire è che il clicker è uno strumento e non un metodo. E’ una scatoletta di plastica con all’interno una linguetta di metallo, con la quale è possibile fare un suono secco, per l’appunto un click.

Il clicker consente di dare al cane una informazione precisa, e per questo se ben usato facilita tutte le fasi di apprendimento del cane.

Cosa mi piace del clicker

Tranne rare eccezioni tutti i cani si divertono moltissimo

Sviluppano la capacità di concentrazione e imparano a mantenerla

Il clicker dice al cane con chiarezza quale è il comportamento che funziona, e così si evita di stressare inutilmente il cane. Una comunicazione poco chiara infatti è estremamente frustrante

Per cani stressati che soffrono del fatto di non vivere in un ambiente predittivo e quindi vivono con ansia e stress la presenza di risorse lavorare col clicker consente di migliorare sensibilmente il rapporto tra il cane e il padrone

Ma allora il metodo qual è ?

Il metodo è il rinforzo positivo, che non ha obbligatoriamente bisogno di un clicker per essere applicato. Il clicker però da una informazione in più al cane, rendendogli più facile capire cosa vogliamo da lui.

I commenti sono chiusi.